domenica 2 aprile 2017

Centro ovale "Vita"

Quando mi sono imbattuta in questo centro ho deciso che avrei dovuto farlo, nonostante le istruzioni in ...... danese!


Ho tradotto le istruzioni e sto preparando un post che condividerò con voi appena possibile.


lunedì 13 marzo 2017

Seppie in umido con fave novelle

La ricetta delle seppie in umido con piselli è un classico della cucina italiana, tuttavia avendo comprato le prime fave della stagione ho deciso che potevano essere un degno sostituto dei piselli.


Immagino di non essere la prima ad averci pensato e ritengo che il gusto meno dolce delle fave ben si abbina alle seppie.

Provate e fatemi sapere che ne pensate!

lunedì 6 marzo 2017

Tagliolini all'uovo agli scampi al latte

Chi ha detto che la pasta all'uovo fa a botte con i sughi di pesce non ha mai provato la ricetta che vi propongo, ovvero i Tagliolini all'uovo agli scampi al latte.

La ricetta originale è quella delle Penne agli scampi al latte trovata non ricordo dove ma subito entrata a far parte delle mie preparazioni preferite.

Si aprono gli scampi a metà e si fanno rosolare velocemente con aglio ed olio extravergine di oliva (per 3 persone ho utilizzato 1 kg. di scampi). Li si spruzza di vino bianco, e dopo averlo fatto evaporare li si copre con del latte.

Nel frattempo si cuociono i tagliolini che, una volta cotti, verranno aggiunti agli scampi, facendoli saltare finchè tutto il latte sarà assorbito. 

Completare il piatto con una grattatina di scorza di limone, una spolverata di pepe bianco e (se piace) prezzemolo tritato fine, fine.



lunedì 27 febbraio 2017

Cavolo nero "rosso" riccio

Forse lo avrete capito, ma a me il cavolo nero piace moltissimo in tutte le sue varianti.
Quest'inverno l'ho usato spesso per la zuppa di cannellini, che l'ho anche preparata con il cavolo riccio e con il cavolo riccio rosso, ottenendo ogni volta risultati diversi in termini di gusto.


I cavoli ricci, a mio parere, sono un po' più delicati rispetto al classico cavolo nero e per quanto riguarda l'aspetto la zuppa fatta con il cavolo rosso riccio, presentata un brodo rossastro che ha colorato i fagioli di un gradevole color viola/granata.

lunedì 13 febbraio 2017

Cannelloni al cavolo nero e ricotta

Questa è una ricetta "svuotafrigo" che ho preparato per pranzo a mia figlia.

Avevo in dispensa 4 cannelloni all'uovo ed in frigorifero un mazzetto di cavolo nero ed un paio d'etti di ricotta.

Ho sbollentato le foglie di cavolo nero e dopo averle frullate le ho amalgamate alla ricotta.

Ho mescolato ben bene, ho aggiunto un cucchiaino di parmigiano grattugiato e con il composto ho riempito i cannelloni.

Ho quindi preparato una besciamella abbastanza liquida, ne ho versato metà in una teglia da forno monodose, ho aggiunto i cannelloni e li ho ricoperti con la salsa avanzata.

Ho cotto al forno per circa 30 minuti.

lunedì 6 febbraio 2017

Gufo all'uncinetto: istruzioni per realizzare il corpo e le ali.

Proseguite per realizzare le ali ed il corpo del gufo.
abbreviazioni:   m.b.     = maglia bassa
                        m.a.    = maglia alta
                        m.a.d. = maglia alta doppia
                        m.a.t.  = maglia alta tripla
                        cat.     = catenella

Il lavoro viene fatto una volta sul diritto e una volta sul rovescio, quindi alla fine di ogni giro dovete girate il lavoro.

1° giro: 3 m.a.d. - 3 cat. - 3 m.a.d. sulla prima mezza maglia alta - 10 m.a.t. sulla 9a  mezza maglia alta  - 3 m.a.d. - 3 catenelle - 3 m.a.d. sulla 9a mezza maglia alta alta - 18 m.a.t. nell'archetto - 3 m.a.d. - 3 cat. - 3 m.a.d. sulla 9a mezza maglia alta - 10 m.a.t. sulla 9a  mezza maglia alta - 3 m.a.d. - 3 cat. - 3 m.a.d. sulla 9a mezza maglia alta.

2° giro: 3 m.a.d. - 3 cat. - 3 m.a.d. nell'archetto sottostante - 1 m.a.t. e 1 cat. su ogni m.a.t. - 3 m.a.d. - 3 cat. - 3 m.a.d. nell'archetto sottostante - 1 m.a.t. e 1 cat. su ogni m.a.t. - 3 m.a.d. - 3 cat. - 3 m.a.d. nell'archetto sottostante - 1 m.a.t. e 1 cat. su ogni m.a.t. - 3 m.a.d. - 3 cat. - 3 m.a.d. nell'archetto sottostante.

3° giro - 3 m.a.d. - 3 cat. - 3 m.a.d. nell'archetto sottostante - 2 cat. - 1 m.b. sulla catenella del giro precedente e 5 cat. per 8 volte - 1 m.b. sulla catenella - 2 cat. -  3 m.a.d. - 3 cat. - 3 m.a.d. nell'archetto sottostante - 2 cat. - 1 m.b. sulla catenella del giro precedente e 5 cat. per 16 volte - 1 m.b. sulla catenella - 2 cat. -  3 m.a.d. - 3 cat. - 3 m.a.d. nell'archetto sottostante - 2 cat. - 3 m.a.d. - 3 cat. - 3 m.a.d. nell'archetto sottostante - 2 cat. - 1 m.b. sulla catenella del giro precedente e 5 cat. per 8 volte - 1 m.b.sulla catenella - 2 cat. -  3 m.a.d. - 3 cat. - 3 m.a.d. nell'archetto sottostante.

4° giro - 3 m.a.d. - 3 cat. - 3 m.a.d. nell'archetto sottostante - 3 cat. - (1 m.b. nell'archetto - 3 m.a. sulla m.b. del giro precedente - 1 m.b - 5 cat.) per 3 volte - 1 m.b. nell'archetto - 3 m.a. sulla m.b. del giro precedente - 1 m.b - 3 cat. - 3 m.a.d. - 3 cat. - 3 m.a.d. nell'archetto sottostante - 3 cat. - (1 m.b. nell'archetto - 3 m.a. sulla m.b. del giro precedente - 1 m.b - 5 cat.)
1 m.a.t. e 1 cat. su ogni m.a.t. - 3 m.a.d. - 3 cat. - 3 m.a.d. nell'archetto sottostante - 1 m.a.t. e 1 cat.  per 8 volte - 3 cat. - 3 m.a.d. 3 cat. - 3 m.a.d. nell'archetto sottostante - 3 cat. - (1 m.b. nell'archetto - 3 m.a. sulla m.b. del giro precedente - 1 m.b - 5 cat.) per 3 volte - 1 m.b. nell'archetto - 3 m.a. sulla m.b. del giro precedente - 1 m.b - 3 cat. - 3 m.a.d. - 3 cat. - 3 m.a.d. nell'archetto sottostante.

5° giro -  3 m.a.d. - 3 cat. - 3 m.a.d. nell'archetto sottostante - 3 cat. - (1 m.b. sulla 2a maglia alta - 5 cat. - 1 m.b. nell'archetto - 5 cat.) per 3 volte - 1 m.b. sulla 2a maglia alta - 5 cat. - 1 m.b. nell'archetto - 3 cat. - 3 m.a.d. - 3 cat. - 3 m.a.d. - 3 cat. - 3 m.a.d. nell'archetto sottostante - 3 cat. (1 m.b. sulla 2a maglia alta - 5 cat. - 1 m.b. nell'archetto - 5 cat.) per 6 volte - 1 m.b. sulla 2a maglia alta - 5 cat. - 1 m.b. nell'archetto - 3 cat. - 3 m.a.d. - 3 cat. - 3 m.a.d. - 3 cat. - 3 m.a.d. nell'archetto sottostante - 3 cat. - (1 m.b. nell'archetto - 3 m.a. sulla m.b. del giro precedente - 1 m.b - 5 cat.) per 3 volte - 1 m.b. nell'archetto - 3 m.a. sulla m.b. del giro precedente - 1 m.b - 3 cat. - 3 m.a.d. - 3 cat. - 3 m.a.d. nell'archetto sottostante. Chiudete e staccate il filo.

A questo punto bisogna proseguire separatamente.

Iniziamo con l'ala destra.
1° giro - 3 m.a.d. - 3 cat. - 3 m.a.d. nel primo archetto del 5° giro - 3 cat. - (1 m.b. nell'archetto - 3 m.a. sulla m.b. del giro precedente - 1 m.b - 5 cat.) per 2 volte - 1 m.b. nell'archetto - 3 m.a. sulla m.b. del giro precedente - 1 m.b - 3 cat. - 3 m.a.d. - 3 cat. - 3 m.a.d. nel primo archetto sottostante.
2° giro - 3 m.a.d. - 3 cat. - 3 m.a.d. nell'archetto sottostante - 3 cat. - (1 m.b. sulla 2a maglia alta - 5 cat. - 1 m.b. nell'archetto - 5 cat.) per 3 volte - 1 m.b. sulla 2a maglia alta - 3 cat. -  3 m.a.d. - 3 cat. - 3 m.a.d. nell'archetto sottostante.
3° giro - 3 m.a.d. - 3 cat. - 3 m.a.d. nell'archetto - 3 cat. -1 m.b. nell'archetto - 3 m.a. sulla m.b. del giro precedente - 1 m.b - 5 cat. - 1 m.b. nell'archetto - 3 m.a. sulla m.b. del giro precedente - 1 m.b - 3 cat. - 3 m.a.d. - 3 cat. - 3 m.a.d. nell'archetto sottostante.
4° giro - 3 m.a.d. - 3 cat. - 3 m.a.d. nell'archetto sottostante - 3 cat. - 1 m.b. 3 m.a.d. - 3 cat. - 3 m.a.d. nell'archetto - 5 cat. - 1 m.b. nell'archetto - 5 cat. -  1 m.b. sulla 2a maglia alta - 3 cat. -  3 m.a.d. - 3 cat. - 3 m.a.d. nell'archetto sottostante.
5° giro - 3 m.a.d. - 3 cat. - 3 m.a.d. nell'archetto - 3 cat. -1 m.b. nell'archetto - 3 m.a. sulla m.b. del giro precedente - 1 m.b - 3 cat. - 3 m.a.d. - 3 cat. - 3 m.a.d. nell'archetto sottostante.
6° giro - 3 m.a.d. - 3 cat. - 3 m.a.d. nell'archetto - 1 m.a.t. sulla 2a m.a. - 3 m.a.d. - 3 cat. - 3 m.a.d. nell'archetto.
7° giro - 3 m.a.d. nel primo archetto - 3 m.a.d. nel secondo archetto. Chiudete e staccate il filo.

Adesso facciamo il corpo del gufo.
1° giro - 3 m.a.d. - 3 cat. - 3 m.a.d. nel secondo archetto del 5° giro - 3 cat. - (1 m.b. nell'archetto - 3 m.a. sulla m.b. del giro precedente - 1 m.b - 5 cat.) per 6 volte - 1 m.b. nell'archetto - 3 m.a. sulla m.b. del giro precedente - 1 m.b - 3 cat. - 3 m.a.d. - 3 cat. - 3 m.a.d. nel primo archetto sottostante.
2° giro - 3 m.a.d. - 3 cat. - 3 m.a.d. nell'archetto - 3 cat. - (1 m.b. sulla 2a maglia alta - 5 cat. - 1 m.b. nell'archetto - 5 cat.) per 11 volte - 1 m.b. sulla 2a maglia alta - 3 cat. -  3 m.a.d. - 3 cat. - 3 m.a.d. nell'archetto.
3° giro - 3 m.a.d. - 3 cat. - 3 m.a.d. nell'archetto - 3 cat. - (1 m.b. nell'archetto - 3 m.a. sulla m.b. del giro precedente - 1 m.b - 5 cat.) per 5 volte - 1 m.b. nell'archetto - 3 m.a. sulla m.b. del giro precedente - 1 m.b - 3 cat. - 3 m.a.d. - 3 cat. - 3 m.a.d. nell'archetto sottostante.
4° giro - 3 m.a.d. - 3 cat. - 3 m.a.d. nell'archetto - 3 cat. - (1 m.b. sulla 2a maglia alta - 5 cat. - 1 m.b. nell'archetto - 5 cat.) per 9 volte - 1 m.b. sulla 2a maglia alta - 3 cat. -  3 m.a.d. - 3 cat. - 3 m.a.d. nell'archetto.
5° giro - 3 m.a.d. - 3 cat. - 3 m.a.d. nell'archetto - 3 cat. - (1 m.b. nell'archetto - 3 m.a. sulla m.b. del giro precedente - 1 m.b - 5 cat.) per 4 volte - 1 m.b. nell'archetto - 3 m.a. sulla m.b. del giro precedente - 1 m.b - 3 cat. - 3 m.a.d. - 3 cat. - 3 m.a.d. nell'archetto.
6° giro - 3 m.a.d. - 3 cat. - 3 m.a.d. nell'archetto - 3 cat. - (1 m.b. sulla 2a maglia alta - 5 cat. - 1 m.b. nell'archetto - 5 cat.) per 7 volte - 1 m.b. sulla 2a maglia alta - 3 cat. -  3 m.a.d. - 3 cat. - 3 m.a.d. nell'archetto.
7° giro - 3 m.a.d. - 3 cat. - 3 m.a.d. nell'archetto  - 3 cat. - (1 m.b. nell'archetto - 3 m.a. sulla m.b. del giro precedente - 1 m.b - 5 cat.) per 3 volte - 1 m.b. nell'archetto - 3 m.a. sulla m.b. del giro precedente - 1 m.b - 3 cat. - 3 m.a.d. - 3 cat. - 3 m.a.d. nell'archetto.
8° giro - 3 m.a.d. - 3 cat. - 3 m.a.d. nell'archetto - 3 cat. - (1 m.b. sulla 2a maglia alta - 5 cat. - 1 m.b. nell'archetto - 5 cat.) per 5 volte - 1 m.b. sulla 2a maglia alta - 3 cat. -  3 m.a.d. - 3 cat. - 3 m.a.d. nell'archetto.
9° giro - 3 m.a.d. - 3 cat. - 3 m.a.d. nell'archetto  - 3 cat. - (1 m.b. nell'archetto - 3 m.a. sulla m.b. del giro precedente - 1 m.b - 5 cat.) per 2 volte - 1 m.b. nell'archetto - 3 m.a. sulla m.b. del giro precedente - 1 m.b - 3 cat. - 3 m.a.d. - 3 cat. - 3 m.a.d. nell'archetto.
10° giro - 3 m.a.d. - 3 cat. - 3 m.a.d. nell'archetto - 3 cat. - (1 m.b. sulla 2a maglia alta - 5 cat. - 1 m.b. nell'archetto - 5 cat.) per 3 volte - 1 m.b. sulla 2a maglia alta - 3 cat. -  3 m.a.d. - 3 cat. - 3 m.a.d. nell'archetto.
11° giro - 3 m.a.d. - 3 cat. - 3 m.a.d. nell'archetto - 3 cat. - m1 .b. nell'archetto - 3 m.a. sulla m.b. del giro precedente - 1 m.b - 5 cat. - 1 m.b. nell'archetto - 3 m.a. sulla m.b. del giro precedente - 1 m.b - 3 cat. - 3 m.a.d. - 3 cat. - 3 m.a.d. nell'archetto.
12° giro - 3 m.a.d. - 3 cat. - 3 m.a.d. nell'archetto - 3 cat. - 1 m.b. sulla 2a maglia alta - 5 cat. - 1 m.b. nell'archetto - 5 cat. - 1 m.b. sulla 2a maglia alta - 3 cat. -  3 m.a.d. - 3 cat. - 3 m.a.d. nell'archetto.
13° giro - 3 m.a.d. - 3 cat. - 3 m.a.d. nell'archetto - 3 cat. - m1 .b. nell'archetto - 3 m.a. sulla m.b. del giro precedente - 1 m.b - 3 cat. - 3 m.a.d. - 3 cat. - 3 m.a.d. nell'archetto sottostante.
14° giro - 3 m.a.d. - 3 cat. - 3 m.a.d. nell'archetto - 1 m.a.t. sulla 2a m.a. - 3 m.a.d. - 3 cat. - 3 m.a.d. nell'archetto.
15° giro - 3 m.a.d. nel primo archetto - 3 m.a.d. nel secondo archetto. Chiudete e staccate il filo.

Eseguire ora l'ala sinistra seguendo le istruzioni della destra ed iniziando nel 2° archetto del 5° giro.

Concludete realizzando le orecchie del gufo partendo dalla 8a maglia dal centro della testa.
1° giro: 2 m.a. chiuse insieme - 4 m.a. - 2 m.a. chiuse insieme
2° giro: 2 m.a. chiuse insieme - 2 m.a. - 2 m.a. chiuse insieme
3° giro: 2 m.a. chiuse insieme - 2 m.a. chiuse insieme
4° giro: 2 m.a. chiuse insieme.

ed infine cucite insieme una decina di maglie centrali di ogni parte della testa.

lunedì 30 gennaio 2017

Gufo all'uncinetto: istruzioni per realizzare la testa del gufo

Mi sono state chieste le istruzioni per realizzare il Gufo all'uncinetto di un mio vecchio post che ho fatto seguendo lo schema ed andando un po' ad intuito ed ho deciso di provare a scriverle.

Si comincia realizzando la testa che è composta di due parti uguali unite insieme.

Ricordate sempre di sostituire:
nei giri a mezza maglia alta, la prima mezza maglia alta con 2 catenelle;
nei giri a maglia alta,  la prima maglia alta con 3 catenelle;
nei giri a doppia maglia alta/maglia altissima, la prima maglia alta doppia con 4 catenelle.

1° giro - Create un anello all'uncinetto nel quale lavorate 34 mezze maglie alte.
2° giro - 34 maglie alte (una su ciascuna maglia del giro precedente, partendo dalla seconda.
3° giro - 1 maglia alta sulla 2a maglia del giro precedente e 2 maglie sulla 3a maglia del giro precedente. Proseguite in questo modo fino al termine del giro.
4° giro - 1 maglia alta su ogni maglia del giro precedente ed una catenella.

Staccate il filo e realizzate nella stessa maniera la seconda parte della testa del gufo.

A questo punto avrete due cerchi uguali che dovrete unire in questa maniera:
5° giro (del secondo cerchio realizzato) - 31 maglie alte (1 maglia alta su ciascuna maglia del giro precedente ed una maglia alta su ciascuna catenella del giro precedente)
 - 2 maglie alte chiuse insieme di cui la seconda su una maglia alta qualsiasi del primo cerchio realizzato;
- 66 maglie alte (1 maglia alta su ciascuna maglia del giro precedente ed una maglia alta su ciascuna catenella del giro precedente);
 - 2 maglie alte chiuse insieme di cui la seconda sulla 36 maglia alta dall'inizio del giro precedente (contate anche le catenelle);
- 31 maglie alte.

6° giro - 1 maglia alta su ogni maglia alta del giro precedente.
7° giro - 8 maglie alte - 1 maglia alta doppia - 8 maglie alte - 1 maglia alta doppia - 9 maglie alte - 1 magli alta doppia -7 maglie alte - 1 maglia alta doppia - 9 maglie alte - 1 maglia alta doppia - 8 maglie alte - 1 maglia alta doppia - 7 maglie alte - 1 maglia alta doppia  - proseguire a maglia alta fino alla fine del giro.
8° giro - 37 mezze maglie basse - 12 catenelle (girate il lavoro sul rovescio e fissate l'ultima catenella 9 maglie indietro e girate nuovamente il lavoro sul diritto) - 12 maglie bassissime nell'archetto che si è formato - proseguite a maglia bassa fino alla fine del giro.

Non staccate il filo

A questo punto avrete completato la testa del vostro gufo.

Spero di essere stata chiara nella spiegazione, ma vi consiglio di lavorare guardando sempre lo schema, e se avete bisogno di aiuto, non richiedete spiegazioni tramite i commenti ma contattatemi pure, ma via mail.







lunedì 23 gennaio 2017

Prosciutto di Forenza

Quando mi trovo di fronte a prodotti italiani a me sconosciuti non resisto alla tentazione di provarli, e così ho fatto quando mi sono trovata di fronte ad un "Prosciutto di Forenza".

Il primo istinto è stato quello di comprare subito due etti di questo bellissimo prodotto, poi ho cercato dove fosse Forenza ed ho scoperto che è un meraviglioso paese della Basilicata.

Si tratta indubbiamente di un prodotto di nicchia prodotto da una Azienda Agricola più nota per la produzione di formaggi che di salumi, veramente ottimo.

Se vi dovesse capitare di trovarlo in vendita, non esitate ad acquistarlo!


lunedì 16 gennaio 2017

Centrino tondo

Ecco un altro piccolo centro tondo appena finito, caratterizzato da un motivo centrale a girandola.


lunedì 12 dicembre 2016

Avete fatto l'albero di Natale?

L'8 dicembre è notoriamente la giornata dedicata all'addobbo dell'albero di Natale.

Quest'anno, mia figlia ha deciso di farlo solo utilizzando sfere in vetro trasparenti, bianche e blu.

Se volete preparare addobbi alternativi potete realizzare delle stelle all'uncinetto, ai ferri o di perline.

Forse è troppo tardi per cimentarvi ma è possibile pensare all'albero di Natale del 2017!

lunedì 28 novembre 2016

Triglie alla curcuma su crema di patate

Davanti ad un chilo di freschissime triglie di fango, mi sono chiesta "come le cucino ?"

Sono andata alla ricerca di una ricetta diversa e quando sul blog Mastecheffa ho letto la ricetta delle "Triglie alla curcuma su crema di patate" ho deciso che le avrei fatte proprio così.

E' una ricetta semplice e deliziosa che si realizza in pochissimo tempo.

Infatti la si prepara in un tempo minore di quello che serve per pulire le triglie!






lunedì 21 novembre 2016

Calamari gusto ....... pizza

Ho acquistato dei bellissimi calamari freschi con l'intenzione di farli ripieni ed ho realizzato una ricetta con ingredienti tipici della pizza: prosciutto, formaggio, capperi, olive, pomodoro ed origano.

Ho infatti preparato una farcia di prosciutto cotto tritato molto fine e formaggio montasio tagliato a listarelle (con la mandolina) con cui ho riempito la sacca dei calamari, che ho chiuso con uno stecchino.


In un coccio ho fatto dorare in olio d'oliva uno spicchio d'aglio che ho poi tolto.
Ho fatto quindi rosolare i calamari ed ho aggiunto dei pomodori pelati frullati, una manciata di capperi e due cucchiaiate di olive nere taggiasche, 
Ho infine spolverato con abbondante origano ed ho fatto cuocere a fuoco lento per una trentina di minuti ed ho servito i calamari accompagnandoli con una deliziosa frisella di grano duro.