lunedì 26 settembre 2016

Forno d'estate? No, grazie!

Io amo particolarmente cucinare al forno, ma d'estate cerco di astenermi per non surriscaldare ulteriormente la mia cucina esposta al sole dalla tarda mattinata al calar del sole.

Questa estate ho scoperto sulla Grande Enciclopedia della Cucina la buonissima ricetta delle "Sardine in torta piccante", che vi propongo.

Gli ingredienti sono: 20 sarde fresche, 1/2 bicchiere di olio, 1/2 bicchiere di aceto, 100 gr. di pangrattato, sale e pepe.

Pulite e diliscate le sarde. Ungete leggermente un tegame non molto grosso, fate un primo strato di sarde che cospargerete di pangrattato, sale, pepe, olio ed una spruzzatina di aceto. Proseguite in questo modo fino ad esaurire il pesce.
Cuocete su fuoco moderato fino a rosolatura completa della parte inferiore, quindi incoperchiate e continuate la cottura per altri 15 minuti.

lunedì 19 settembre 2016

Centro "Stella di mare"

Vi propongo un bel centrino realizzato durante le vacanze estive, dal nome particolarmente evocativo "Stella di Mare".


lunedì 12 settembre 2016

Mare-orto: un insolito connubio

Sinceramente non avrei mai pensato che salvia ed alici potessero stare bene insieme, ma ho dovuto ricredermi.

Dopo aver provato la ricetta delle Alici al profumo di salvia, che ha conquistato tutta la famiglia, mi sono cimentata anche in una abbondante padellata di Acciughe fritte con salvia, piatto un po' meno dietetico ma molto estivo da gustare accompagnato da una freschissima insalata di pomodori.

Vi consiglio di provare entrambe le ricette!

lunedì 5 settembre 2016

Zucchine alla "simil scapece"

Facendo zapping mi sono imbattuta in una puntata di "I menù di Benedetta" in cui era ospite l'attore Fabio Fulco che ha proposto un menù tipicamente campano, che tra le varie ricette proponeva quella delle zucchine alla scapece, come contorno al coniglio all'ischitana.

Io non sono una grande amante dell'aceto e ho leggermente modificato la ricetta.

Ho tagliato le zucchine a tocchetti e lo cucinate facendole saltare velocemente in olio d'oliva bollente, ho aggiunto mezzo bicchiere di aceto rosso che ho fatto sfumare rapidamente ed ho cosparso il tutto con un trito di foglie di menta.

Per rendere ancora più delicato il piatto potete sostituire l'aceto con aceto di mele.

domenica 28 agosto 2016

Un aiuto alle popolazioni terremotate

Al rientro dalle vacanze estive avrei voluto pubblicare un post con qualche nuova creazione ai ferri, ma come tutti sapete un forte terremoto nei giorni scorsi ha duramente colpito il centro Italia e pertanto ho deciso di pubblicizzare una delle tante iniziative di solidarietà a favore delle popolazioni colpite da questo tragico evento.

L'Etsy Italia Team ha deciso di raccogliere fondi tramite la vendita di prodotti handmade offerti dai membri della community italiana.


Potete dare anche voi il vostro contributo, acquistando o -se membri dell'EIT- offrendo un vostro oggetto. Per maggiori dettagli vi invito a leggere questo post.

Per vedere tutti i prodotti offerti clicca qui oppure sull'immagine.
Alcuni dei prodotti in vendita - nell'ordine: 

Seguite gli hashtag #aiutiterremoto e #earthquakeaid sui social per rimanere aggiornati sulla campagna benefica!


lunedì 11 luglio 2016

Ancora un centro ovale

Non mi stancherò mai di realizzare centri ovali! Eccone un'altro, di grandi dimensioni, caratterizzato da una girandola centrale.


domenica 3 luglio 2016

Un grande centro ovale

Vi propongo ancora un centro ovale, di grandi dimensioni, da me realizzato.

Come quasi tutti i centri ovali si inizia con la parte centrale usando i 4 ferri, poi si prosegue con le punte laterali lavorando "in piano" (con due ferri) ed infine si raccolgono i punti del perimetro per fare il bordo esterno. 



lunedì 20 giugno 2016

Ancora un centro tondo

E mentre sono alla ricerca di uno schema con cui realizzare un set per comò e comodino per la casa di campagna di mia cognata, continuo a realizzare centri di tutte le forme.


lunedì 13 giugno 2016

Fave in insalata

Quest'anno, sarà una mia impressione, ma la stagione delle fave è ottima. Se ne trovano in vendita in grande quantità e di buona qualità.

Le ho apprezzate molto in insalata, semplicemente lessate in acqua leggermente salata e condite con un'emulsione di olio extravergine di oliva ed aceto di mele e cosparse di foglie di menta tritate.

Ho sperimentato anche un'insalata mista di pomodori costoluti e fave lessate, che ho condito con olio d'oliva, aceto e basilico fresco.

E se volete farne un piatto unico per le sere d'estate aggiungete una dadolata di scamorza!

lunedì 23 maggio 2016

C'era una volta una sciarpa .........

che divenne un bellissimo centro da mettere sopra un copritermosifone.

Vagando sulla rete mi sono imbattuta nello schema di una sciarpa che, realizzata con un filato di cotone, è diventata il centro rettangolare che vedete nella foto.

E' una lavorazione, in tondo,  piuttosto curiosa perchè si parte dall'esterno per arrivare alla parte centrale più interna che va poi cucita con l'ago.

lunedì 16 maggio 2016

Camicie da notte da uomo

La camicia da notte da uomo è un capo di abbigliamento poco diffuso in Italia, dove comunque vanta degli estimatori.

Molti anni fa ne ho regalata una a mio marito, quasi per scherzo, dopo che aveva affermato: "Io penso che mi ci troverei bene in una camicia da notte!"

Da allora, banditi i pigiami, estate ed inverno usa solo camicie da notte, che sono piuttosto difficili da trovare in commercio.

Solitamente sono prodotti sartoriali, di ottima qualità e fattura, ma piuttosto costosi.

Fino ad una decina di anni fa era possibile trovare camicie colorate e dalle fantasie spiritose del gruppo ARIMO che è purtroppo fallito.

Ho poi dovuto rivolgermi agli acquisti on-line su siti non italiani, ma da un paio di anni sono riuscita, dopo lunghe ricerche, a trovare una azienda italiana che produce e vende direttamente prodotti di ottima qualità.

lunedì 9 maggio 2016

Tagliolini agli asparagi

Siamo nel pieno della stagione degli asparagi e non bisogna  lasciarsi sfuggire l'opportunità di assaporarli in semplici ma gustose ricette.

Tra l'altro ho l'impressione che l'annata sia piuttosto buona sia dal punto di vista della qualità che della quantità.

Ieri a pranzo ho preparato dei tagliolini in questo modo.

Mentre la pasta cucinava ho preparato il condimento. 

Innanzitutto ho utilizzato degli asparagi molto sottili e tenerissimi che ho sbollentato velocemente.
Una volta cotti, li ho tagliati a metà lasciando intere le punte e frullando i gambi con un cucchiaio di ricotta.

Ho fatto saltare nel burro le punte a cui ho aggiunto i tagliolini cotti al dente. Ho rimescolato velocemente ed ho completato con la salsina di asparagi e ricotta.

Per rendere il tutto più fluido potete aggiungere un po' di acqua di cottura della pasta.

Servite con una spruzzata di pepe macinato al momento.


lunedì 2 maggio 2016

E' iniziata la stagione della fave

Ed io ne sono particolarmente contenta perché mi piacciono molto soprattutto per la loro versatilità, che le vede protagoniste di varie portate.

Classici piatti sono Fave e pecorino (antipasto) e  il Macco di Fave fresche (prima portata).

Io preparo spesso con le uova.

Faccio cuocere lentamente le fave, private della pellicina esterna, in un tegame basso.

Quando le fave sono ben cotte, gli rompo sopra un uovo, lo salo e pepo e lo faccio cuocere (a me piace non troppo cotto).

E' ottimo servito su una fetta di pane casereccio precedentemente tostato e magari irrorato di ottimo olio extravergine di oliva!



lunedì 25 aprile 2016